Legatrice ERO 250 e 4000

Inventata dalla ERO nel 1978 è la legatrice più diffusa al mondo grazie alla sua semplicità e velocità di utilizzo. Permette di palizzare i tralci giovani in accrescimento continuo con il minor tempo ed i minori costi possibili. Si adatta a tutti gli impianti a controspalliera anche dotati di fili accoppiati con traversini.

Funzionamento:
La macchina è dotata di due tramogge che contengono 20Kg. di spago (PP da rotopressa titolo 400-500-700). Le coclee sollevano dolcemente i tralci mentre la macchina stende in continuo gli spaghi a destra e sinistra del filare. L’operatore provvede a sparare le graffette (con un pulsante sul pannello di comando) ad una distanza variabile secondo il carico vegetativo da 2 a 3m. ca.
Alla fine del filare il bloccafilo elettrico, azionato con un pulsante dall’operatore, mette in tensione gli spaghi in maniera tale per cui gli stessi avranno la consistenza dei fili di ferro o poliammide. La parete vegetativa a questo punto sarà perfettamente  raccolta all’interno del binario di spaghi posato dalla macchina. All’operatore resta solo di tagliare gli spaghi ed annodarli per riprendere il lavoro sul filare successivo.
Durante l’autunno-inverno gli spaghi vanno rimossi. Il metodo più veloce (più di 1 Ha/h) consiste nel tagliarli in testata ed avvolgerli con un comune ed economico aspo idraulico.
La Legatrice ERO è imbattibile per il contenimento dei costi di gestione aziendali!

Caratteristiche:
- Colonna centrale polivalente con sfili idraulici da 500-800-1100mm.
- Massima stabilità in tutte le condizioni di lavoro.
- Tramogge per 20Kg. di spago (10.000m. ca – 5.000 ml. di filare).
- Castello di lavoro con dispositivo a pendolo per la massima facilità di utilizzo. Brandeggio idraulico optional.
- Coclee idrauliche o elettriche da 170 o 200cm. per il sollevamento delicato della vegetazione.
- Bloccafilo elettrico per la messa in tensione degli spaghi alla fine del filare.
- Spostatralci per agevolare l’emissione del punto.
- Rulli gommati controrotanti (optional) per il lavoro con vegetazione pesante.
- Coltello superiore o barra falciante per cimatura superiore in continuo.
- Caricatore dei punti a barre (mod. 250) o a nastro (mod. 4000).
- Punti in ferro degradabili.
- Cucitrice elettroidraulica da 250 o 4000 punti .
- Telaio rinforzato per l’utilizzo negli impianti vecchi con pali alti (optional).
- Joystick multifunzione (optional).
- Centralina elettroidraulica con innesti rapidi per intercambiare velocemente altri attrezzi (optional).
- Piastre di attacco per tutti i trattori, attacchi a tre punti, applicazione a semoventi.

Velocità di lavoro = 2,5-3,5Km/h.
Tempo di legatura per Ettaro = 1,5 – 2 ore ca.
Costo materiale di consumo ad Ettaro = 40-55€ ca.
Quantità di olio richiesta: 25-30l/min.
Pressione dell’olio: 175 bar.

L’utilizzo della Legatrice permette di realizzare impianti di vigneto con pochissimi fili ed accessori con un risparmio iniziale notevole sia di materiali che di manodopera! Già con dieci ettari di vigneto progettati correttamente si risparmia una cifra sufficiente all’acquisto di una macchina legatrice.

 

SCARICA LA SCHEDA TECNICA

   
1 1 1 1
1 1 1 1